La mia esperienza – Seconda Parte – Master Practitioner

La mia esperienza – Master Practitioner

La mia esperienza – Seconda Parte – Corso Master Practitioner in PNL – La parte sui valori e sull’identità è stato un lavoro davvero pregante di emozioni di forti emozioni perchè il conoscere se stessi secondo i valori che abbiamo è davvero un lavoro con un impatto molto forte perchè i valori determinano ció che siamo oggi ma soprattutto chi siamo oggi.

Con domande del tipo << che cosa conta di piú nella vita?>>  o ancora << che cosa è più importante per te?>> sono domande che vanno a scardinare convinzioni ben radicate. Valori come amore, sincerità, onestà sono ció che siamo, ció che per noi è importante e ti assicuro che quando abbiamo fatto questo lavoro con Luciano in aula, è stato un giorno che ricordo ancora con la pelle d’oca, in quanto dare un ordine ai propri valori non è facile, all’inizio sembrava un gioco, invece domandarmi nell’intimo a cosa do più importanza, all’amore o alla sincerità, ma soprattutto cosa è per me amore? Posso assicurarti che non è gioco da bambini, ma è qualcosa di valore, siamo noi, stiamo lavorando con la nostra personalità.

Le giornate continuano, si stringono amicizie si stringono nuove relazioni.
Sai qual è l’aspetto stupefacente di questi corsi? Entri in contatto con la parte emozionale ed intima di ogni partecipante, vivi emozioni comuni e sembra che con alcune persone di loro mai viste prima mi conoscessi da tempo, ma ancora più importante  ho conosciuto parti del mio carattere che non avevo mai tirato fuori ed è davvero bello perchè ho capito che ogni giorno in aula, ogni partecipante mi ha arricchito del suo vissuto, del suo punto di vista sulla vita.

Il quarto giorno di corso abbiamo fatto un esercizio sulle storie, non storie di fantasia ma costruire una storia vera e propria su quello che vogliamo fare nella nostra vita, su quello che vogliamo veramente, non chiacchiere al vento, scrivere la mia storia personale è stato un momento intimo a contatto diretto con la proiezione che ho di me nel futuro su tutto quello che voglio ottenere, il perchè, dà forza a ció che si vuole ottenere, il come, da una connessione diretta con la realtà per far si che tutto sia concreto.

La time-line , wawooooo, la time line nel passato in questo Master Practitioner, è stata sconvolgente. Una volta spiegata la tecnica e dimostrata come si fa, ci siamo divisi in coppie, con un altro partecipante sono andato fuori al terrazzo dell’aula, era una giornata piena di sole, una giornata calda, la si poteva sentire sulla pelle, iniziamo ad applicare questa tecnica, visualizzo la mia linea del tempo, entro e cammino lungo di essa, concentrato e mi sento sfiorare il corpo da qualcosa, forse il vento forse le sensazioni che mi riportano al passato, arrivo dove volevo arrivare, in una situazione passata che mi ha segnato, l’affronto con tutto ció che sono oggi avendolo ancorato precedentemente e tutto di un tratto quell’evento non ha piú il peso che aveva avuto fino ad oggi, come magia, il suo peso scende cosí tanto che quasi impercettibile, continuo a camminare verso il mio presente, come nuovo, esco dallo stato di concentrazione che avevo e quasi mi viene da piangere, ogni singolo attimo come se stessi toccando il mio passato ed il mio presente con mano,vissuto con un’intensità ed una presenza cosí forte e reale.

I giorni continuano ad essere intensi, densi e ricchi. Anche le pause dei corsi sono speciali, un caffè quattro chiacchiere con i colleghi, domande ai trainer che nonostante la pausa felici di rispondere alle domande che magari sorgono piú tardi dopo la spiegazione o un esercizio svolto.

Ultimo giorno del corso, approfondimento dei modelli Milton e Meta di cui affrontati nel Practitioner, lo studio e l’applicazione della Sponsorship e ti assicuro che quest’ultima ha avuto su di me come su ognuno dei partecipanti un impatto cosí fortemente positivo tanto da percepire l’energia nell’aula, continua con un’induzione per arrivare ad uno stato di trance nella quale ho affrontato una paura, gli ho tolto il valore che gli davo per poter essere ancora piú forte di prima, ancora piú cosciente delle mie capacità.

Siamo giunti alle 17.00 e ci viene dato un lettore mp3, ci domandiamo a cosa serve, ma ci viene detto semplicemente << indossate le cuffie e premete play>> un’induzione personalizzata per ognuno di noi, un audio con la voce di Federica di Luciano ed Albino, che ti accompagnano in questa induzione, che ti guidano per piú di 10 minuti, che ti fa capire ció che sei ora e ciò che puoi essere e diventare con le nuove abilità, tecniche, strategie e conoscenze acquisite.

Tutto straordinario. Il corso finisce con i consueti saluti, con gli abbracci tra noi partecipanti. Tutto si conclude con un nuovo individuo, con nuovi occhi  per guardare il mondo, sapendo che i nostri pensieri creano il nostro.

Questo è stato il mio viaggio e spero vivamente di incontrarti in aula molto presto per vivere qualcosa di unico e aggiungerei magico, magari insieme.
Grazie Luciano. Grazie Federica. Grazie Albino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ultimi Articoli

Menu
CHIEDI IN CHAT

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire tutte le sue funzionalità. Per sapere come negare il consenso a tutti o alcuni cookies, visita la Cookie Policy. Cliccando su Accetta, acconsenti al loro utilizzo.