Le Submodalità dell’esperienza soggettiva

submodalita-sensoriali

Le immagini, suoni, sensazioni e informazioni che derivano dal mondo esterno vengono elaborate interiormente dai nostri sistemi rappresentazionali. Ogni modalità di rappresentazione interna esprime inoltre delle qualità che vengono definite Submodalità.

Modalità e Submodalità nella PNL

La PNL distingue tre categorie di individui in base al canale preferenziale: Visivi (vista), Auditivi (udito) e Cenestesici (sensazioni) che vengono denominate Modalità. Al loro interno esistono delle specificazioni denominate Submodalità ed è il modo in cui il cervello ordina e codifica l’esperienza, che non è oggettiva, ma soggettiva. Da questo si deduce che non si tratta di distorsioni della realtà oggettiva, proprio perché legate a chi le vive.

Ad esempio: se una persona è vestita con un completo classico (modalità), si può analizzare di che colore è la giacca, il pantalone, che tipo di cinta e scarpe possiede, com’è la sua voce, ecc..

Oppure, è possibile trasformare un film serio sostituendo la voce dei protagonisti con altre voci comiche.

Pensare ad una persona che incute timore, sostituendo mentalmente la sua voce con quella di Paperino, sicuramente cambierà la percezione stessa del soggetto, relativa alla situazione immaginata.

Ecco, queste sono le submodalità, strumenti molto potenti di cambiamento per compiere trasformazioni interiori.

Le Submodalità

Per capire le submodalità è necessario riprendere alcuni concetti fondamentali della PNL.

La rappresentazione interna, formata da immagini (V), suoni (A) e da sensazioni cinestetiche (K), possiede delle determinate submodalità le quali non sono nient’altro che le caratteristiche dell’immagine, dei suoni e delle sensazioni che si percepiscono.

 

submodalita-sensoriali

 

Secondo il modello della PNL, ognuno di noi è unico e utilizza a modo suo i cosiddetti sistemi rappresentazionali – quei sistemi di modalità visiva, auditiva o cinestesica – con cui tutti riceviamo le informazioni dal mondo che ci circonda e con i quali immagazziniamo queste esperienze.

Interagiamo quindi, con noi stessi e col mondo, attraverso queste modalità e, in particolare, elaboriamo e memorizziamo ciò che viviamo utilizzando le cosiddette submodalità.

Alcuni esempi di submodalità:

  • submodalità visive: la luminosità, la dimensione, la nitidezza dell’immagine, etc.;
  • submodalità auditive: il volume, il tono, la vicinanza / distanza di un suono, etc.;
  • submodalità cenestesiche: la temperatura, la ruvidità, le sensazioni tattili, etc.

 

Lorimer Moseley, ricercatore australiano che da anni studia i meccanismi di funzionamento del dolore, ha dimostrato attraverso vari esperimenti che influendo sulla percezione si può cambiare l’esperienza del dolore.

Uno di questi esperimenti è quello effettuato su alcuni malati affetti da dolori cronici agli arti, ai quali è stato fatto osservare il proprio arto dolorante con un binocolo, in modo da ingrandirne l’immagine e, successivamente, con lo stesso binocolo al contrario, in modo da mostrare l’arto rimpicciolito.

Il risultato, in termini di percezione del dolore (misurato su scala VAS – Visual Analogue Scale) e di gonfiore dell’arto, è stato di grande interesse per la comunità scientifica: l’ingrandimento dell’immagine ha portato una più alta percezione del dolore e un maggiore gonfiore; il rimpicciolimento ha ridotto il dolore e anche il gonfiore.

Puoi approfondire l’argomento leggendo: Neuroscienze e cervello: i binocoli come antidolorifico

Da oltre 40 anni la PNL ci fa utilizzare le sub modalità e oggi il mondo della ricerca ci sta fornendo un’evidenza scientifica che ci aiuta a capire perché queste cose funzionano. Scoprire come è possibile cambiare e ridefinire le situazioni o ricordi spiacevoli è fondamentale per il nostro benessere psicofisico poiché ci consentirà di liberarci da condizionamenti negativi.

LIBRI CONSIGLIATI:  “Vivi la vita che desideri” R. Bandler; “Usa il tuo cervello per cambiare” Bandler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ultimi Articoli

Menu
CHIEDI IN CHAT

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire tutte le sue funzionalità. Per sapere come negare il consenso a tutti o alcuni cookies, visita la Cookie Policy. Cliccando su Accetta, acconsenti al loro utilizzo.