Mental Coach Sportivo

Mental Coach Sportivo

Mental Coach Sportivo – Coaching: parola che negli ultimi anni è sempre più presente nell’ambito della formazione e dello sviluppo delle risorse umane. Il Coaching nasce nell’ambiente sportivo grazie a Tim Gallewey. Maestro di tennis, Tim viene folgorato da queste domande:

  • Cosa accade dentro un giocatore mentre esegue un colpo?
  • Quali sono i suoi pensieri, le sue emozioni?
  • L’atleta come gestisce quello che lui definisce il suo “Dialogo Interno”?
  • E quanto influisce sulla sua performance?

Ed ecco che grazie a Gallewey nasce il moderno Coaching. Oggi, grazie alle sua efficacia, l’allenamento mentale è applicato in moltissime discipline sportive con eccellenti risultati. Nello specifico nello sport la figura del Coach permette al Cliente (Coachee) e/o Team di:

  • Rafforzare la motivazione in ambito di stress elevato
  • Focalizzare l’obiettivo
  • Sostegno della capacità di concentrazione
  • Controllo del livello di ansia e stress pre-gara-durante la gara
  • Limitazione delle interferenze interne
  • Consapevolezza e sviluppo delle potenzialità personali
  • Raggiungimento della performance eccellente

La domanda che sento più spesso e che mi fanno è: “In pratica cosa allena il Mental Coach nello Sport?” Io amo rispondere che il Coach è un allenatore delle emozioni. Ogni aspetto della nostra vita è legato alle nostre emozioni. Queste, di certo, hanno un effetto nel cambio della condizione fisiologica di qualsiasi individuo e ancor di più questo accade nello sport. Per capirci meglio, immaginiamo un uomo con una fobia, ad esempio, dei ragni. Se gli dicessimo (mentendo!) che alle sue spalle è posizionato un enorme ragno, la paura lo porterebbe a cambiare il ritmo del battito cardiaco ad aumentare la sudorazione, a cambiare la frequenza della respirazione.

Un cambiamento reale, attivato da una immagine mentale.

Ecco come le emozioni influiscono sulla nostra reale condizione. Ora, immaginate cosa accade, ad esempio, nella mente di un calciatore che deve tirare un rigore, o a un cestista che deve tirare un tiro libero per la vittoria. Una miriade di emozioni interne si contrastano e si affollano in maniera incontrollata. E proprio in questo ambito che il Mental Coach sportivo interviene, allenando l’atleta a gestire le sue emozioni e a usarle in modo performante come uno strumento in più che gli permette di raggiungere le sue massime potenzialità.

Ultimi Articoli

Menu
CHIEDI IN CHAT

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire tutte le sue funzionalità. Per sapere come negare il consenso a tutti o alcuni cookies, visita la Cookie Policy. Cliccando su Accetta, acconsenti al loro utilizzo.